Iride ci mancherà…

Tutti i soci UTE ricordano con affetto Iride, indimenticata protagonista delle rappresentazioni teatrali degli INOX, Ecco le parole di Cesare, regista della compagnia.

È difficile dimenticare il primo incontro con Iride (2009) perché si è presentata alle prove chiedendo con molta semplicità se poteva far parte della compagnia. La voce era molto esile ma piena di espressione. Lesse con molta attenzione e partecipazione il copione della scenetta che stavamo provando. Le parti erano già assegnate e ne mancava una: lei accetto di fare la parte della muta.La scenetta rappresentata in sala Isacchi ebbe un grande successo. La “muta” rubò gli applausi a scena aperta per la sua interpretazione plastica e convincente.Il personaggio che la caratterizzò fu la Marchesa Bastianelli nella commedia “L’anima travasada”; da quel momento nella compagnia venne chiamata la signora Marchesa.Fu sempre stimolante e collaborativa con tutti. Nei periodi di malattia e di ricovero chiedeva sempre che cosa stessimo mettendo in scena, voleva leggere i copioni e sapere come erano state distribuite le parti.  La voglia di tornare le serviva come medicina per accelerare la guarigione.Con sofferenza dichiarò che non avrebbe recitato più perché si sentiva stanca fisicamente.Tutti quanti l’ammiravano e gli erano amici con sincero affetto. È un personaggio indimenticabile per il gruppo, come lo sono Marinetta, Piera, Gilda. A lei va il nostro grazie per quanto ha dato con l’esempio e la dedizione.

Cesare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *